Ácoma - Rivista Internazionale di Studi Nord-Americani

Care lettrici, cari lettori,

A partire dal numero 8 del 2015, “Ácoma” è diventata rivista solo digitale ed esce, come sempre, due volte all’anno. Speriamo così di rimanere in contatto con chi già ci seguiva e di raggiungere al tempo stesso un pubblico più vasto, senza sacrificare nulla della bellezza e dei contenuti della rivista.

Il repertorio digitale di “Ácoma”, che trovate alla voce di menu "Archivio", include tutti i numeri pubblicati, sia quelli della Nuova Serie (digitali o cartacei), sia quelli della Vecchia Serie.

La città contesa. Sessualità e appropriazione dello spazio urbano a New York negli anni Settanta

Segnaliamo ai lettori la recente pubblicazione del volume La città contesa  del nostro redattore Vincenzo Bavaro, edito da La scuola di Pitagora. “Una discarica con profonde ambizioni artistiche”: è così che Edmund White definisce la New York degli anni Settanta.

Due contributi di Fabrizio Tonello

Vi segnaliamo la recente pubblicazione di due scritti di Fabrizio Tonello: Democracy to Oligarchy 1976-2016, una disamina articolata della situazione di crisi che, a partire dagli anni Settanta del secolo scorso, ha colpito lo stato nazionale e le sue  istituzioni democratiche; e "Revolution & compromis aux Etats-Unis".

Qui sotto  i link da cui potete scaricare due i testi:

Il NUOVO numero di Ácoma è PUBBLICATO!

Puntuale come il solstizio d'inverno, ecco il nuovo numero di Ácoma, il tredicesimo della Nuova Serie. Contiene un'ampia sezione monografica intitolata “Riflessi di un’America italiana. Studi sulla cultura italoamericana negli Stati Uniti” e una sezione di saggi letterari. Un click sull'immagine di copertina per leggere il sommario. L'intero numero è come sempre disponibile nella sezione "Archivi". Buona lettura!

Furore di Steinbeck: la perdurante fortuna del romanzo di un popolo in fuga

Segnaliamo ai lettori la pubblicazione sul numero di novembre della rivista L'INDICE di un saggio  della nostra redattrice Cinzia Scarpino sul romanzo The Grapes of Wrath di Steinbeck, tradotto in italiano con il titolo di Furore. Qui l'indirizzo da cui potete scaricare il testo:

http://www.lindiceonline.com/osservatorio/cultura-e-societa/furore-stein...

 

 

Guerra alla guerra: la letteratura americana pacifista e antibellicista.

Segnaliamo ai lettori la recente pubblicazione del volume Waging War on War: Peacefighting in American Literature  del nostro co-direttore Giorgio Mariani, edito da University of Illinois Press. Si tratta di un'ampio studio che ricostruisce ed esamina attraverso una visione critico-teorica innovativa la letteratura statunitense antibellica e pacifista statunitense, mettendone in luce i punti di forza e le debolezze. Come scrive Donald E. Pease: "Waging War on War transforms the paradoxical violence of U.S.

Badlands. Springsteen e l’America: il lavoro e i sogni

Fra le numerose recensioni e interviste rilasciate in occasione dell'uscita del libro di Alessandro Portelli Badlands.̣ Springsteen e l'America: il lavoro e i sogni (Donzelli, 2015) segnaliamo la densa e articolata conversazione fra l'autore e Gabriele Santoro apparsa su minima&moralia e che potete leggere qui:

http://www.minimaetmoralia.it/wp/lamerica-nelle-canzoni-di-bruce-springsteen/

Intervista alla nostra redattrice Cristina Mattiello

Segnaliamo che lo scorso 14 marzo, nell’edizione del TG3 Lazio andato in onda alle ore 14.00, è stata trasmessa un’intervista a Cristina Mattiello che ricostruisce il progetto di integrazione di sette donne dei campi rom della periferia romana. Il servizio inizia al minuto 15.30 e può essere visionato al seguente indirizzo:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-220a568b-decf-4ae1-9873-71c2567503ac-tgr.html#p=0

Il nostro co-fondatore e redattore Alessandro Portelli come Yo-Yo Ma, Michel Serres e Jacques Le Goff!

Lo scorso 15 febbraio è stato a conferito ad Alessandro Portelli il prestigioso Dan David Prize nella sezione “Past - Retrieving the Past: Historians and Their Sources” per la sua attività di studioso di storia orale, disciplina della quale è giustamente reputato il maggiore esperto a livello mondiale. Tutti noi ci congratuliamo con Sandro per questo meritato riconoscimento e lo abbracciamo con orgoglio e con l’affetto di sempre. Qui di seguito le motivazioni per l’attribuzione del premio:

Pagine

Abbonamento a Ácoma RSS