Tu sei qui

Paolo Barcella

Ruolo: 
Redazione
Sede: 
Università degli Studi di Bergamo

Paolo Barcella (Bergamo, 1979) è docente a contratto di storia contemporanea e storia dell’America del Nord all’Università di Bergamo. Si è dottorato con un progetto di ricerca in co-tutela tra l’Università di Genova e l’Università di Losanna, studiando i percorsi degli emigrati italiani in Svizzera, attraverso le fonti orali e le scritture di gente comune. Si occupa attualmente di storia delle migrazioni italiane (con particolare riferimento alla Svizzera e agli Stati Uniti), di storia sociale dell’Alta Lombardia e di movimenti e culture xenofobe in Europa. Collabora con la Fondazione Pellegrini Canevascini di Bellinzona ed è membro del comitato scientifico della Fondazione ECAP di Zurigo. Ha pubblicato articoli in riviste e volumi collettanei.

Libri: 

Tra i suoi articoli: Reagan e la destra religiosa, in Marco Sioli, La parabola di Ronald Reagan, Ombre Corte, Verona, 2008; La Crisis in Church tra media e politica, “Ácoma”, anno XII, 32, inverno-primavera 2006; Religione e città: Silvio D’Amico in viaggio tra New York e Chicago, “Storia Urbana”, anno XXVIII, 109, ottobre-dicembre 2005. Tra i suoi volumi: Migranti in classe. Gli italiani in Svizzera tra scuola e formazione professionale, Ombre Corte, Verona, 2014; «Venuti qui per cercare lavoro». Gli emigrati italiani nella Svizzera del secondo dopoguerra, Fondazione Pellegrini Canevascini, Bellinzona, 2012 (la cui pubblicazione è avvenuta con il sostegno del Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica); Emigrati italiani e Missioni cattoliche in Svizzera (1945-1975), Ecig, Genova, 2012.